Home / News Balsamiche / La Slovenia vuole fare il suo Aceto: attacco al Made in Italy

La Slovenia vuole fare il suo Aceto: attacco al Made in Italy

Avete capito bene… la Slovenia vuole fare il suo Aceto Balsamico! 
Tanto lavoro, pazienza e dedizione per creare un prodotto unico al mondo e tutelato da disciplinari di produzione e poi… il rischio compare da dietro l’angolo!

Ma spieghiamo meglio cosa è successo…

Cosa è accaduto

Di recente, il governo dello Stato, situato in centro Europa, avrebbe deciso di fare approvare una norma secondo cui qualsiasi miscela di aceto di vino con mosto cotto possa essere chiamata, e commercializzata, con il nome “Aceto Balsamico”. 

Questo non solo è in forte contrasto con le attuali norme comunitarie a tutela dei marchi D.O.P. e I.G.P dell’Aceto Balsamico ma rappresenta un’offensiva al sistema del Made in Italy!

Dicendo che la Slovenia vuole fare il suo Aceto, di fatti, si apre la probabilità di perdita di un miliardo di euro di valore al consumo, definibile come un vero e proprio attacco a un prodotto simbolo del Made in Italy, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo.

Come la Slovenia, altri paesi potrebbero prendere simili (ed azzardate) iniziative, mettendo in discussione le norme attuali relative al Balsamico, che disciplinano il sistema di etichettatura ed informazione del consumatore.
Già in passato avevamo affrontato tematiche analoghe: vi ricordiamo la disputa avvenuta l’anno scorso in Germania, conclusasi favorevolmente per nostro prodotto.

Ed ora?

La Commissione Europea è già stata allertata. La speranza è che venga smorzato il rischio di ingrossare il mercato del falso Made in Italy nel mondo.

Gli Aceti Balsamici di Modena D.O.P. e I.G.P. devono sottostare a rigide regole in termini di: provenienza delle uve, produzione, colore, densità, invecchiamento e molto altro. Il fatto che uno stato estero ambisca a violare tale peculiarità è una sopruso e un insulto a chi dedica la propria vita alla produzione e al commercio di tale eccellenza gastronomica.

Da amanti del Balsamico, non possiamo che augurarci che sia messo uno stop al fatto che la Slovenia vuole fare il suo Aceto… il Balsamico lasciatelo a Modena!

Un caro Saluto da Modena 

Check Also

terra di balsamico

“Terra di Balsamico”: obiettivo 22 insegne e Formigine arriva primo

É ufficiale… Formigine di Modena è Terra di Balsamico. Lo troviamo scritto nell’insegna all’entrata della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *