Home / News Balsamiche / News ABTM DOP / 54° Palio di San Giovanni ABTM

54° Palio di San Giovanni ABTM

Anche quest’anno, seppure in ritardo, il 54° Palio di San Giovanni dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena ha il suo vincitore. Sabato 25 Novembre presso Villa Fabriani sede della Consorteria a Spilamberto si è svolta la fase finale della manifestazione, il Gran Maestro Fini ha ufficiato la premiazione dei 12 finalisti.

Abitualmente il Palio di San Giovanni si conclude il 24 giugno ma nel 2020 a causa dell’emergenza sanitaria è stato completamente rivisto l’abituale metodo d’assaggio dei campioni prodotti ed i tempi si sono allungati. Grazie ad una squadra di collaboratori che con un impegno nettamente maggiore agli anni precedenti si è riusciti a valutare gli aceti in gara.

54° Palio di San Giovanni

Quest’anno i maestri assaggiatori non si sono ritrovati, come nelle precedenti edizioni, attorno ad un tavolo per analizzare gli aceti ma hanno svolto un meticoloso lavoro direttamente dalle loro abitazioni. Dotati di un kit per assaggi (una pratica valigetta contenete 6 bicchieri ed un cucchiaino in ceramica) hanno valutato con estrema cura ed attenzione tutti i prodotti in gara.

Gli assaggi a distanza hanno creato la necessità di sviluppare un sistema di raccolta dati adatto alla situazione, il software creato dai collaboratori della Consorteria ha permesso la corretta archiviazione in remoto dei risultati.

54° Palio di San Giovanni

I numeri del 54° Palio di San Giovanni sono impressionanti e ci confermano quanto l’ABTM prodotto unico al mondo realizzato con un solo ingrediente e fatto in un unica provincia sia radicato ed esteso nella nostra cultura. 1040 sono i campioni in gara, divisi in 6240 provette, inviate a 200 Assaggiatori hanno permesso di realizzare circa 12000 analisi sensoriali e dopo diversi mesi di lavoro individuare i 12 finalisti. 

Classifica finale del 54° Palio di San Giovanni

Il vincitore si è aggiudicato l’ambito “Cucchiaio d’oro” offerto dalla Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Come da tradizione il Gran Maestro Fini si è poi recato a casa del vincitore per onorarlo con la marchiatura a fuoco il Tragno simbolo della Consorteria sulla botte dalla quale è stato prelevato il Balsamico Tradizionale vincente. 

A questo punto ci diamo appuntamento per l’anno prossimo con il 55° Palio di San Giovanni.

Un caro saluto da Modena

Check Also

Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena

Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena in Cina

Un nuovo positivo traguardo è stato raggiunto con l’accordo commerciale tra Europa e Cina, la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *