Home / Aceto Balsamico di Modena / Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. / Consorzio Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP

Consorzio Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP

Parlare del Consorzio Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP non è del tutto corretto in quanto, per la precisione, esistono due Organismi ufficialmente riconosciuti. Totalmente dedicati e attivi per preservare il nostro oro modenese: il “Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena” e il “Consorzio Produttori Antiche Acetaie ” son le due Istituzioni di riferimento per il Balsamico DOP. 

Non facciamoci trarre in inganno dal nome diverso, entrambi i consorzi hanno obiettivi comuni: la tutela della qualità e la promozione del prodotto, la salvaguardia delle sue tradizioni e del suo patrimonio culturale. Dall’anno 2000 quando l’Unione Europea ha attribuito al Balsamico Tradizionale  la denominazione D.O.P. la loro attività è stata condotta con maggior orgoglio e maggiori stimoli. L’oro nero di Modena è in buone mani.  

Entrambi imbottigliano, garantendone l’assoluta qualità, la nostra eccellenza alimentare utilizzando l’esclusiva ed identificativa bottiglia del Balsamico Tradizionale DOP disegnata da Giugiaro. Piccoli particolari estetici identificano la provenienza del prodotto contraddistinguendo il consorzio. 

Gli elementi distintivi sono i diversi colori delle capsule che sigillano le bottigliette e identificano i due diversi periodi d’invecchiamento del prodotto, 12 e 25 anni,  la scatola nella quale viene confezionato e il relativo libretto informativo. 

Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena 

Ha la sua sede legale presso la Camera di Commercio in Via Ganaceto 134 e la sede operativa in Via Canaletto 80 a Modena – http://www.balsamicotradizionale.it/consorzio.asp – 
Il sigillo posto sulla bottiglia dell’ABTM DOP Affinato, invecchiato almeno 12 anni è abitualmente di colore rosso ma in alcuni casi anche di colore crema o altro e la  sua scatola è rossa. Il sigillo utilizzato per la bottiglia dell’ABTM DOP Extra Vecchio, invecchiato almeno 25 anni è di colore oro come la sua scatola.

Consorzio Produttori Antiche Acetaie 

Nato dall’unione di un gruppo di produttori nel 1979 è domiciliato in Strada Vaciglio Sud  1085/1, Modena , https://www.balsamico.it .
Il colore crema è utilizzato sia per il sigillo dell’ABTM DOP Affinato che per la sua scatola ed il color oro per le bottiglie dell’ABTM DOP Extra Vecchio ed il marrone per la scatola.

Ci auguriamo che il nostro articolo sul Consorzio Aceto Balsamico Tradizionale di Modena vi abbia chiarito le idee e speriamo di avervi dato qualche interessante informazione. 

Vi ricordiamo che l’Aceto Balsamico Tradizionale va sempre utilizzato a crudo sulle pietanze.
Può essere gustato direttamente dal cucchiaio come aperitivo o per chiudere un pasto, in quest’ultimo caso riuscirete ad apprezzare e a distinguere in modo inequivocabile il suo gusto unico.
Va conservato a temperatura ambiente, chiuso nella sua bottiglia di vetro e non esposto ai raggi del sole. 

Ci auguriamo di avervi presto nuovamente sul nostro Blog 


Un caro saluto da Modena 

Check Also

cottura del mosto

La cottura del mosto per l’Aceto Balsamico originale

La cottura del mosto d’uva è un elemento chiave nella produzione di Aceto Balsamico Tradizionale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *