Ultime notizie
Home / News Balsamiche / News ABM IGP / Consorzio Tutela Aceto Balsamico: nuovo CDA

Consorzio Tutela Aceto Balsamico: nuovo CDA

Il Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena ha eletto il suo nuovo Consiglio di Amministrazione! L’assemblea ha confermato Mariangela Grosoli come presidente. Un rinnovamento molto speciale poiché coincide con il decimo anniversario della registrazione legale del prodotto da parte dell’Unione Europea.

Riconoscendo il grande lavoro svolto negli anni passati dal Consiglio e dagli organi sociali del Consorzio; che ha portato alla valorizzazione del prodotto e alla protezione della indicazione di origine.

L’assemblea ha confermato tutti i membri del precedente Consiglio del Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena: Brabant Valéry, Carandini Giovanni, Federzoni Sabrina, Giacobazzi Angelo, Grosoli Mariangela, Mazzetti Cesare, Ponti Giacomo, Toschi Francesco e Zini Enrico.

Le elezioni hanno confermato anche il Collegio Sindacale: Tiberio Bonvicini (Presidente), Cecchini Giorgio (membro effettivo), Claudio Vellani (membro effettivo), Salardi Francesco (sostituto) e Foschi Maria Grazia (supplente). Anche l’attuale Presidente, Mariangela Grosoli, è stata confermata a capo del Consorzio.

L’Assemblea

«L’Assemblea di quest’anno rappresenta un momento davvero importante per il Consorzio – ha commentato Mariangela Grosoli – innanzitutto perché si svolge nel decimo anniversario del riconoscimento legale del IGP da parte della comunità europea; in secondo luogo, perché gli organi sociali sono stati rieletti per la prima volta dopo che il consorzio è stato ristabilito con l’accordo raggiunto nel 2013. Sono onorata di continuare a rappresentare gli interessi del territorio e del mondo dell’aceto balsamico ».

Ha aggiunto: «Inoltre, mi impegno a portare avanti l’importante compito di proteggere e promuovere il prodotto sia a livello nazionale che internazionale. Ogni singola attività del Consorzio sarà svolta e rafforzata allo stesso tempo, in particolare sul panorama internazionale: l’Aceto Balsamico di Modena IGP è il prodotto agroalimentare Made in Italy più esportato: per questo è fondamentale lottare contro fenomeni come la contraffazione e l’Italian Sounding. »

Consorzio Tutela Aceto Balsamico

Durante l’incontro, il nuovo Consiglio ha celebrato l’importante anniversario identificando anche le nuove strategie per il futuro dell’Aceto Balsamico di Modena IGP.

Ricerca e Sviluppo

Fino ad ora, la protezione del prodotto è stata perseguita attraverso numerose iniziative volte a fornire ulteriori garanzie al sistema.
In primo luogo attraverso la modifica della denominazione, che è stata recentemente raggiunta introducendo importanti strumenti di controllo nell’intera catena.

Oggi in collaborazione con importanti università italiane vengono svolte diverse iniziative come la creazione di nuovi strumenti digitali per la gestione del sistema di certificazione.

Queste collaborazioni consentiranno di migliorare gli aspetti tecnico-analitici e fornire strumenti per lavorare sul tema dell’autenticità e della garanzia del consumatore.

Nei prossimi tre anni il nuovo Consiglio di amministrazione si è impegnato a portare avanti questo programma molto ambizioso e molti progetti in corso. Ci riusciranno? Controlla il nostro blog per gli aggiornamenti futuri!

Scopri Anche

tutela Aceto Balsamico di Modena

Suprema Corte Federale tedesca tutela Aceto Balsamico di Modena

La Suprema Corte Federale tedesca tutela Aceto Balsamico di Modena, confermando la piena difesa del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *