Ultime notizie
Home / Aceto Balsamico di Modena / Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. / La Consorteria Aceto Balsamico Tradizionale

La Consorteria Aceto Balsamico Tradizionale

L’associazione Consorteria Aceto Balsamico Tradizionale nasce nel 1967 a Spilamberto, un piccolo paese in provincia di Modena, è uno dei custodi più feroci di questo prezioso prodotto. Continua a leggere per scoprire di più!

L’obiettivo principale della Consorteria dell’aceto balsamico tradizionale è quello di promuovere e supportare, in ogni modo possibile, iniziative ed eventi volti a proteggere e valorizzare il prodotto, nonché a sviluppare la consapevolezza dei consumatori in merito. Tra le diverse iniziative, la Consorteria svolge attività di formazione e corsi sull’aceto balsamico. Inoltre, una volta all’anno organizza il Palio di S. Giovanni, competizione in cui diversi produttori lottano per un premio prestigioso.

La Consorteria conta un migliaio di membri e ha sede in via Roncati 28 a Spilamberto. Il 24 novembre 2002 il Consorzio ha aperto anche un Museo dedicato all’Aceto Balsamico Tradizionale: un grande arricchimento per il Sistema Museale della città di Modena. Il museo rappresenta una straordinaria opportunità per la diffusione della cultura “balsamica” legata al territorio e alla sua gente.

Consorteria Aceto Balsamico Tradizionale

L’itinerario del museo è estremamente variegato e quindi attraente per diverse tipologie di visitatori: esperti, studenti, ristoratori, turisti e anche per coloro che sono semplicemente curiosi del prodotto.
Ogni sala ha un carattere didattico e puoi sentire l’odore dell’aceto balsamico dappertutto grazie a una batteria di barili che risalgono all’inizio del XVIII.

Qui sotto gli organi direttivi:

Organi esecutivi Assemblea generale dei membri

La domenica 24 febbraio si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio di amministrazione del Consorzio e, mercoledì 28 febbraio, il neoeletto Consiglio ha riconfermato:
con il titolo di “Gran Maestro” Maurizio FINI, Modena
Lorella BENEVENTI, Pavullo
Mascia CAMURRI, Cavezzo
Gian Luca CORAZZARI, Castelnuovo
Giordano FORONI, Modena
Vania FRANCESCHELLI, Modena
Lino GAZZOTTI, Carpi
Emilio PATERLINI, Campogalliano
Giorgio RONCAGLIA, Modena
Giovanni SOLMI, Spilamberto
Dino STEFANI, Savignano sul Panaro
Vittorio VEZZELLI, Modena
Aldo ZANETTI, Modena

Consiglio maggiore
composto, oltre ai membri del Consiglio direttivo, dai portabandiera (responsabili della raccolta dei campioni per il Palio di San Giovanni), dai capi delle comunità locali e dai maestri assaggiatori.

Consorteria Aceto Balsamico Tradizionale

Revisori dei conti:
Giulia Bazzani, Claudio Malmusi, Dino Mussi (effettivo) e Aronne Sala, Patrizia Riccò (sostituti) sono stati nominati.

Collegio dei probiviri:
composto da Giorgio Ferrari, Ivan Ruggeri, Luciano Capponi.

Restate connessi se volete saperne di più sulla Consorteria Aceto Balsamico Tradizionale di Modena! nelle prossime settimane esploreremo il tema molto in profondità!

Scopri Anche

come si fa l'Aceto Balsamico

Come si fa l’Aceto Balsamico Aspetti OLFATTIVI

Cocome si fa l’aceto balsamico. Gli aspetti Olfattivi – Non ci stancheremo mai di raccontarvi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *